In questi giorni così gravi continuiamo a pregare incessantemente e con insistenza perché i cuori degli uomini non cedano alla tentazione della violenza, perché vinca la via del dialogo, perché tutti possiamo pacificatori, perché i nostri fratelli e sorelle ucraini trovino accoglienza, conforto e pace.

 

 

Il Vangelo della I domenica di Quaresima